READING

I MANTRA: COSA SONO, COME SI USANO, PERCHÉ SONO IM...

I MANTRA: COSA SONO, COME SI USANO, PERCHÉ SONO IMPORTANTI

Il mantra è uno strumento tra i più potenti e frequentemente utilizzati durante la meditazione.
La meditazione mantra ha una storia antichissima e la ritroviamo in molte consuetudini meditative mondiali.

È importante conoscere i mantra per essere in grado di scegliere quello più adatto a noi, poiché si tratta di strumenti molto potenti.
Inoltre queste pratiche presentano differenti gradi di difficoltà, di cui è importante tenere conto.

Cosa sono i mantra

Mantra è una parola sanscrita il cui significato ci porta alle radici di man il cui significato è “pensare” o “mente” e trai che significa “protezione”, “liberare da” o “strumento”.
Questa definizione ci porta a capire che i mantra sono degli strumenti utili a liberare lo spirito.
I mantra sono composti da una parola o una successione di parole, con lo scopo di rendere più efficiente la meditazione, arrecando molti giovamenti su un livello trascendentale. Le origini di questa pratica risalgono all’induismo, allo yoga e al buddismo.

Esistono alcuni mantra traducibili perché dotati di significato letterale, anche se la tradizione vuole che, nella maggior parte dei casi, il loro valore derivi primariamente dalla qualità del suono. La velocità con cui i mantra vengono recitati è variabile. Questi mantra possono essere sia recitati che ascoltati.
In alcuni casi il mantra viene solamente recitato, in altri la recitazione è collegata alla respirazione, concentrazione, ai chakra e all’apparizione di concetti astratti.

Le potenzialità di un mantra

I mantra vantano un’energia trasformatrice, profusa attraverso il suono. Ripetere delle più volte parole o frasi può sembrare inutile, ma in realtà la vibrazione prodotta dal suono è molto importante e può avere diversi effetti.
Tutto ciò che ci circonda e anche le cellule di cui siamo fatti vibrano ad un ritmo diverso, queste vibrazioni sono i tremolii del corpo e del pensiero.
Le vibrazioni sonore possono condizionare le cellule del nostro corpo, ormoni, atteggiamento, benessere e persino la consapevolezza.
In quest’ottica la nostra psiche è un insieme di suoni, ognuno a diverse frequenze, che, vibrando per un certo periodo di tempo, consentono di alterare anche solo per qualche istante la natura della mente.
Ascolare alcune canzoni può influenzare il nostro stato d’animo.
Possiamo quindi affermare con certezza che suoni e ritmi hanno grandi influenze sulla mente e sul corpo. In questo modo, i mantra possono agevolare grandi mutamenti nella psiche, producento stati trasformati della percezione.

Come meditare con i mantra

La scelta di un mantra si basa essenzialmente sull’orientamento che noi abbiamo nei confronti della meditazione. Quest’ultimo può essere sia laico che trascendentale, con risultati ovviamente diversi.
Esistono tuttavia svariati mantra che sono universali e consentono l’utilizzo per ambedue gli orientamenti.

Approccio laico

Questo orientamento considera la meditazione come un mezzo, un allenamento per garantire una migliore salute, rilassamento, accrescimento personale e funzioni spirituali. Non è indispensabile credere agli annessi elementi spirituali legati a questa pratica, è comunque possibile mantenere una distanza dalla sfera morale.
In questo caso la scelta migliore è quella di utilizzare un mantra nella propria lingua madre, che può essere una parola o un messaggio corto che si intendere imprimere nello spirito.

Riassumendo, per scegliere un termine idoneo dobbiamo tenere conto del: – significato, uno degli elementi più importanti, visto che andremo ad accrescere qualcosa in noi stessi, qualcosa con cui ci sentiamo particolarmente collegati (alcuni esempi: libertà, armonia, affetto…);
– suono, il quale deve essere piacevole perché risuonerà spesso dentro di noi.
È consigliabile astenersi da parole che potrebbero avere significati negativi o non ben definiti.

Approccio spirituale

Questo procedimento prevede sostanziali differenze con l’approccio laico, ha senso scegliere parole utilizzate da ricercatori spirituali da secoli, poiché queste hanno un’energia molto forte e sono dotate di un significato ben definito.
In questo caso non si può tradurre il mantra nella propria lingua, si preferisce usare il termine originale.
Bisogna identificare le usanze spirituali che più si avvicinano alla nostra psiche, quelle più affini.
Gli insegnanti esperti in queste tradizioni possono facilitare la scelta di un mantra, l’importante è scegliere qualcuno che si rispetta vivamente.
In caso di più mantra “disponibili” è necessario praticarli per qualche giorno, scegliendo quello ci concentra maggiormente.

La posizione da assumere durante la recitazione dei mantra è seduta. Se la recitazione dovesse avvenire durante altre attività quotidiane è possibile ripeterlo nella mente ad occhi aperti.


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *