READING

I BENEFICI SCIENTIFICI DELLA MEDITAZIONE

I BENEFICI SCIENTIFICI DELLA MEDITAZIONE

Ci sono più di 3.000 studi scientifici, condotti in tutto il mondo, sui benefici della meditazione quotidiana.
Di derivazione orientale, la pratica di meditazione è riconosciuta anche nel mondo occidentale come un’attività che favorisce la lucidità, la guarigione dalle malattie e il benessere in generale.

Quali sono i benefici scientifici della meditazione?
Restare pochi minuti al giorno nel “qui e ora” è a costo zero e genera numerosi effetti benefici:
– sul corpo
– sul sistema nervoso
– e sulle proprie emozioni.

La pratica della meditazione apporta preziosi miglioramenti all’organismo, per esempio è provato il fatto che riduca la frequenza cardiaca e quella respiratoria. Il cuore rallenta e, oltre al rischio di malattie cardiovascolari, diminuisce anche la sensazione di ansia e di oppressione tipiche degli attacchi di panico.
E’ dimostrato anche che meditare rilassa l’addome e la muscolatura lombare e riduce l’affanno. Diminuisce così anche la percezione del dolore e la capacità di tollerare un fastidio o un male.
La lenta e profonda respirazione, poi, aumenta considerevolmente l’afflusso di sangue e quindi di ossigeno ad ogni organo del corpo.
Si tratta di benefici scientifici rilevati e rilevabili non solo durante la meditazione: sono presenti costantemente nell’individuo che medita quotidianamente. Come se il corpo si allenasse a funzionare in modo più efficiente durante la pratica ed imparasse a farlo sempre, in modo automatico.

Il fatto che durante la meditazione la respirazione si faccia più lenta e profonda, assicura una maggiore ossigenazione del cervello. E questo, dal punto di vista cerebrale, è un beneficio prezioso che garantisce una migliore funzionalità nervosa.
Studi autorevoli (UCLA, Università della California e Los Angeles e MIT, Massachussets Istitute of Technology) hanno mostrato che chi pratica la meditazione ha una corteccia cerebrale più spessa. La materia grigia è più concentrata e più piegata, ovvero presenta più curvature, il che aumenta la sua superficie e quindi la velocità con cui risponde agli stimoli fisici e nervosi.
Questa migliore elaborazione delle informazioni significa che il cervello funziona in modo più efficiente, ovvero raggiunge i risultati in modo più rapido e con meno dispendio di energia. Si ha una maggiore memoria, si riesce ad apprendere più fretta, migliora la capacità di concentrazione e di annullamento delle distrazioni e i processi decisionali si fanno più snelli.
Un altro beneficio, noto e sperimentato anche da Steve Jobs, è la creatività: si trovano soluzioni più brillanti a temi noti.

I benefici della meditazione coinvolgono anche l’area emotiva e la propria capacità di reagire a quello che ci succede. Generalmente si riduce la tendenza alla depressione, all’ansia e alla ripetizione di pensieri negativi.
Meditare allontana lo stress perché aiuta a concentrarsi su quello che si sta vivendo senza ascoltare le preoccupazioni.
Aiuta anche a ridurre l’abuso di alcol e stupefacenti, aumentando la propria consapevolezza e la propria autostima.
Tra i benefici provati dai numerosi studi scientifici c’è anche una migliore capacità di affrontare il dolore, inteso anche come evento stressante o perdita: chi medita è più forte di fronte alle vicende della vita, le affronta più serenamente e non si lascia opprimere.
Dalla meditazione deriva anche una maggiore tendenza all’empatia, ovvero la capacità di mettersi in relazione con le emozioni degli altri che ci rende più accoglienti in famiglia e con gli amici.

I giovani e la meditazione

Avvicinarsi alla meditazione fin da giovani è una garanzia per il futuro: permette di imparare a gestire la mente prima che sia lei a gestire noi.
In termini scientifici si chiama “deriva attenzionale”, ed è la normale e costante tendenza della nostra testa ad essere sempre altrove, a pensare a cose, situazioni e persone che non ci sono, che non sono lì ora con noi.
Questa tendenza della mente inizia lentamente, da giovani, e procede poi durante tutta la vita, ampliandosi sempre di più ed estendendo la sua sfera ad un numero crescente di attività quotidiane.
Si è quantificato che, in età adulta, si trascorre metà del nostro tempo con la mente impegnata a pensare a cose diverse da quelle che stiamo compiendo.
Nell’infanzia, ad esempio, non succede nulla di simile: i bambini sono perfettamente in grado di fare un’attività e pensare solo a quello che stanno facendo: sono sempre nel qui e ora. L’attenzione dei bambini è sempre dove stanno le mani o dove guardano gli occhi.

Meditare per 10 minuti al giorno è un’abitudine che si abbina perfettamente ai ritmi e alle esigenze dei giovani: è gratuito, non richiede attrezzature speciali nè spostamenti e si può fare anche con lo smartphone.

APP per meditare

Sono decine le app, su Ios o Android, per una meditazione guidata molto efficaceLa maggior parte sono in lingua inglese perché gli Stati Uniti sono un bacino di mercato in continua espansione, sono sempre di più le persone che si avvicinano alla pratica di meditazione.
Ecco le più diffuse e utilizzate.
– Omvana: è l’app per meditare più scaricata al mondo, creata dagli autori più influenti sul tema. E’ un contenitore di brani di meditazione guidata che comprendono voce e musica; la maggior parte sono gratuiti e alcune tracce sono a pagamento. Alcuni brani sono disponibili anche su You Tube.
– Headspace: offre brani per meditazione guidata e poi anche corso con meditazioni quotidiane della durata di 10 minuti. Sono gratuite solo le prime 10 lezioni del corso e poi è previsto un abbonamento mensile.
– Calm: app per meditare con meditazioni guidate (dai 2 ai 20 minuti di durata) e diversi suoni rilassanti di sottofondo. E’ gratuita e alcune tracce sono a pagamento.
Le voci parlano un inglese lento, molto semplice e comprensibile, ma per chi preferisce l’italiano, ecco alcune proposte.
– ACT Mindfully: app basata sulla terapia cognitivo-comportamentale. Insegna a gestire i propri pensieri, le proprie emozioni e preoccupazioni per evitare di sentirsi oppressi. E’ a pagamento e contiene vari brani di meditazione guidata.
– Relax in 5 Minuti: contiene meditazioni guidate di 5 minuti. E’ gratuita con alcune tracce a pagamento.


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *